Previsioni meteo , , 0°C

NOTE E PRIVACY

Io, profondamente laico, plaudo a chi mi esorta a mordermi la lingua prima di dire una fesseria.

Io, profondamente laico, plaudo a chi mi esorta a mordermi la lingua prima di dire una fesseria.
settembre 28
12:12 2013

Udienza generale di Papa Francesco

Feriscono più le parole che la spada. Vecchio detto mai passato di moda perché sempre attuale. A volte uno schiaffo fa meno male di un insulto. L’insulto ti penetra dentro, ti confonde, ti mette in discussione con te stesso. Lo sanno bene i provocatori di professione o gli “sfottitori” di mestiere, che sapendo di non essere comici, cercano di ingigantire i difetti altrui allontanando l’attenzione da se stessi perché incapaci di nascondere i propri.
Chi insulta dimostra di non avere argomenti, si sente inferiore e ricorre ad espedienti biechi e stupidi come per dover saggiare la resistenza del proprio interlocutore e vedere fino a che punto arriva l’altrui pazienza. Una forza da vigliacchi.
Chi offende nasconde una psicologia fragile, un vuoto interiore che non riesce a colmare se non col sollievo di averla “buttata ‘n caciara”, come diciamo qui a Roma.
C’è poi chi offende senza nemmeno rendersene conto, ma non per questo degno di attenuanti. Chi rientra in questa categoria dimostra di non avere equilibrio, di non avere il dono del dubbio e della sospensione di giudizio, nel non capire che ognuno di noi ha dei punti deboli soltanto perché in fondo siamo umani con le nostre virtù ma anche con le nostre debolezze.
Io ho sempre diffidato da chi pensa di avere il monopolio della verità, da chi prende d’acchito le “decisioni irrevocabili”, da chi sputa sentenze senza prima contare fino a dieci.
Chi non insulta è la persona più sicura di questo mondo, vive in pace con gli altri e con se stesso.
Io, profondamente laico, plaudo a chi mi esorta a mordermi la lingua prima di dire una fesseria.

A. N.

Related Articles

Cerca nel sito

Log In

Seguici anche su

Commenti recenti

    Calendario articoli

    novembre: 2019
    L M M G V S D
    « apr    
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    252627282930