Previsioni meteo , , 0°C

NOTE E PRIVACY

Le strade di Ostia: Villa di Plinio

Le strade di Ostia: Villa di Plinio
settembre 26
15:07 2013
Resti della villa di Plinio

Resti della villa di Plinio

Passeggiando per la pineta di Ostia è facile imbattersi nei lastroni antichi della Via Severiana. Fu chiamata così perché voluta dall’imperatore Settimio Severo per collegare Porto (attuale Fiumicino) alla cittadina di Terracina. La strada era di importanza vitale in quanto nata per far arrivare la calce dai monti Lepini per la manutenzione del porto di Ostia. Successivamente fu utilizzata anche a scopi commerciali.
Con la nascita di numerose ville, che durante l’età repubblicana si erano andate a moltiplicare nella zona che va da Ostia a Torvaianica detta della Palombara, la strada cominciò a diventare arteria importante per raggiungere quei luoghi di villeggiatura e di riposo. Tra queste ville, ancora oggi, si notano i resti della Villa di Plinio il giovane, che ha dato il nome anche alla strada che va dal canale dei Pescatori sino oltre la torre antincendio attraversando la Cristoforo Colombo.
(Plinio il giovane era chiamato cosi per distinguerlo da suo zio Plinio il vecchio, un po’ come succede oggi con i due Letta.)

Qual’è la curiosità di questa notizia?

E’ che la villa in questione non è del famoso scrittore Plinio il giovane ma di un mediocre avvocato di nome Quinto Ortensio Ortalo che si era addirittura posto a suo tempo come competitor di un certo “Marco Tullio Cicerone“.

Nemmeno la storia ha voluto far onore al povero Ortalo negandogli persino la strada di casa.
Da queste parti funziona così, per dirla come direbbero a Napoli: “Fatte ‘o nome e freghetenne”.

A. N.

Related Articles

Cerca nel sito

Log In

Seguici anche su

Commenti recenti

    Calendario articoli

    marzo: 2019
    L M M G V S D
    « apr    
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    25262728293031

    RSS Notizie dall’Italia e dal mondo

    • “Aiuto, la Polizia mi ha sequestrato”. Sfonda il muro del commissariato a testate e aggredisce gli agenti: le immagini 22 marzo 2019
      Prima le testate al muro, poi l’aggressione a tre agenti. Un uomo di 33 anni è stato portato nel commissariato di Tor Pignattara, a Roma, perché sospettato di essere uno spacciatore. Nella sala d’attesa, però, in evidente stato di agitazione, ha iniziato a dare testate e pugni al muro, sostenendo di essere stato sequestrato. A […] L'articolo “Aiuto, la […]
    • Peppa Pig accusata di sessismo dai vigili del fuoco 22 marzo 2019
      A scatenare le polemiche in Gran Bretagna un episodio in cui Mamma Pig è vestita da pompiere mentre la voce narrante la definisce "fireman", parola che comprende la parola “uomo” e che il cartone non ha declinato al femminile L'articolo Peppa Pig accusata di sessismo dai vigili del fuoco proviene da Il Fatto Quotidiano.
    • Bus in fiamme a Milano, pm: “Ousseynou Sy resti in carcere, può colpire ancora” 22 marzo 2019
      Chiedono Ousseynou Sy, il 47enne che due giorni fa ha dirottato il bus che guidava con 51 bambini e tre adulti a bordo e poi gli ha dato fuoco, resti in carcere perché c’è il “rischio di reiterazione del reato”. È quanto scrivono nella richiesta di custodia cautelare in carcere i pm di Milano Alberto Nobili e Luca Poniz, titolari […] L'articolo Bus in f […]