Previsioni meteo , , 0°C

NOTE E PRIVACY

Infernetto, il Papa: “chiunque insulta uccide nel suo cuore”

Infernetto, il Papa: “chiunque insulta uccide nel suo cuore”
febbraio 17
15:08 2014

Bagno di folla per il Pontefice in occasione della sua visita alla parrocchia San Tommaso Apostolo all’Infernetto. Il Papa ha invitato a riflettere sulle inutili chiacchiere che producono solo odio e intolleranza.

Marco Mastrilli

di Marco Mastrilli

Infernetto – Ieri Papa Francesco ha riempito con le sue parole la chiesa di S. Tommaso Apostolo e soprattutto i cuori dei tanti presenti, assiepati dentro e fuori per incontrarlo e ascoltare la sua omelia. Interessante notare come le parole del Santo Padre siano state fortemente orientate a stigmatizzare quei comportamenti calunniosi e diffamatori che si trasformano in odio e intolleranza: “Chiunque insulta uccide un suo fratello nel suo cuore, chiunque chiacchiera contro un suo fratello uccide nel suo cuore” ha detto il Papa, aggiungendo come i peccati di calunnia e diffamazione sembrano non essere più considerati tali in questa cultura che li approva implicitamente. Il richiamo di Francesco a un maggior rigore e consapevolezza è singolare perché ricorda come la scelta del bene prescinda un atteggiamento diffamatorio e dipenda più dalla conoscenza di sé stessi.

Assieme a centinaia di fedeli  ad accogliere Papa Francesco nella sua visita pastorale c’era anche il Presidente del X Municipio di Roma Capitale, Andrea Tassone, che in una nota ha dichiarato:

“Papa Francesco ha stretto mani, si è lasciato fotografare, ha abbracciato e baciato i più piccoli, ha consolato i malati. Nell’omelia, ha invitato tutti a non fare chiacchiere, perché questo genera odio nel cuore. Ha ricordato che si può essere santi sulla terra se evitiamo la calunnia. Un insegnamento che faccio mio e che continuerò a ripetere nella mia avventura amministrativa, perché il segno che ha lasciato oggi Papa Francesco sul nostro territorio è indelebile. La sua visita ha rigenerato la comunità, così duramente colpita dagli ultimi accadimenti. Grazie Papa Francesco, uno di noi”.

Related Articles

Cerca nel sito

Log In

Seguici anche su

Commenti recenti

    Calendario articoli

    novembre: 2019
    L M M G V S D
    « apr    
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    252627282930