Previsioni meteo , , 0°C

NOTE E PRIVACY

Casalbernocchi: ventenne quasi uccisa a botte del fidanzato

Casalbernocchi: ventenne quasi uccisa a botte del fidanzato
febbraio 04
17:38 2014

Casalbernocchi – Gravissime le condizioni di Chiara, la ventenne che ieri sera è stata ridotta in fin di vita dal convivente.  Il dramma si è consumato nell’appartamento dell’entroterra lidense dove il fidanzato, un muratore di 35 anni con piccoli precedenti penali, ha infierito sulla vittima picchiandola sino quasi a ucciderla probabilmente nel corso di una lite trasformatasi in tragedia per ragioni di gelosia. Le condizioni della vittima sono apparse immediatamente gravissime ai soccorritori  del 118 che hanno trasportato la ragazza esamine al pronto soccorso dell’Ospedale Grassi. Ma la tipologia di lesioni ha successivamente reso necessario il trasferimento presso l’ospedale San Camillo di Roma – dove la giovane è tutt’ora ricoverata in prognosi riservata – per sottoporla a un delicatissimo intervento neurochirurgico. L’aggressore è stato tratto in arresto dai Carabinieri della Territoriale di Ostia e per il momento dovrà rispondere del reato di tentato omicidio e lesioni gravissime.

Sul fatto di cronaca si è espressa con una nota l’assessore al welfare e alla salute del X Municipio di Roma Capitale Emanuela Droghei che ha affermato: “Quello che ha visto tristemente protagonista una ragazza di 19 anni, picchiata dal suo convivente a Casalbernocchi, è l’ennesimo episodio di violenza sulle donne su cui le istituzioni non possono più transigere. C’è bisogno di una rivoluzione culturale a cui tutti devono partecipare. Abbiamo la necessità di avere a disposizione più servizi per le donne, un numero maggiore di centri di ascolto e di strutture di accoglienza, percorsi educativi nelle scuole che possano formare le nuove generazioni all’insegna del rispetto, per abbattere il sentimento di possesso che anima chi compie gesti vili e deprecabili come questo. Chiediamo a Roma Capitale di esserci al fianco nell’investire sui servizi alle donne in difficoltà, perché il nostro Municipio è ancora sprovvisto di strumenti adeguati. Siamo però consapevoli di dover chiedere uno sforzo a tutti gli attori sociali del territorio, per la rivoluzione culturale che abbiamo il dovere di promuovere”

 

Related Articles

Cerca nel sito

Log In

Seguici anche su

Commenti recenti

    Calendario articoli

    novembre: 2019
    L M M G V S D
    « apr    
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    252627282930