Previsioni meteo , , 0°C

NOTE E PRIVACY

Blitz dei Cinque Stelle al Grassi

Blitz dei Cinque Stelle al Grassi
gennaio 18
16:25 2014

Blitz dei Cinque Stelle all’ospedale Grassi di Ostia.

All’alba, un gruppo di attivisti del M5S, guidati dal capogruppo M5S della regione Lazio Silvana Denicolò coadiuvata dal capogruppo M5S del X Municipio Paolo Ferrara, si sono presentati nel pronto soccorso del Grassi per verificarne l’efficienza e scoprire eventuali criticità.

I pentastellati erano muniti di moduli, appositamente studiati, per registrare dati e sondare umori che andranno a creare un quadro completo della situazione del nosocomio del X Municipio.

L’ospedale Grassi ha un bacino di utenza di circa trecentomila utenti e risulta evidentemente carente dal punto di vista del personale. Al momento della visita del M5S erano presenti 4 medici e 5 infermieri a far fronte a 46 richieste di assistenza di cui 4 in codice rosso.

Le maestranze hanno lamentato la mancanza di alcune strumentazioni importanti come la stroke unit, per curare pazienti con attacchi di cuore e ictus e di altre strumentazioni come alcune, per l’emodinamica, disponibili poche ore durante l’intera giornata.

Durante la permanenza della consigliera regionale ben 14 pazienti erano in aspettativa di trasferimento causa la non disponibilità di presidi specialistici o per mancanza dei posti letto. In particolare, i medici responsabili del P.S. del Grassi, hanno raccontato di avere grosse difficoltà nel gestire la comunicazione con le altre strutture. Il 21 c.m. avranno una riunione importante con i vertici della sanità laziale proprio per trovare una soluzione a questo spinoso problema che porti alla riduzione delle ore d’attesa per i trasferimenti presso le altre strutture convenzionate.

Un esame obiettivo ed interviste ai cittadini hanno esplicitato carenze strutturali rilevanti. Sala d’attesa del P.S. molto piccola e con pochi posti a sedere. Alcune sedie sono di fatto inutilizzabili. Bagno dei disabili non a norma mancando di maniglioni per agevolare la mobilità dei portatori di handicap. Letti insufficienti, mancanza di separazione della sala d’attesa interna fra uomini e donne e ore d’attesa esasperanti. Tra i commenti raccolti anche quello comune ad altri P.S. in cui i pazienti restano nelle lettighe delle ambulanze per mancanza di posti letto rendendo di conseguenza inutilizzabile la stessa per successivi interventi.

All’ospedale Grassi di Ostia i pronto soccorso sono 2 (a parte quello pediatrico che è incluso in quello principale) perché c’è anche quello Ginecologico/Ostetrico, in un’area totalmente separata per garantire maggiore privacy alle mamme in attesa, comprensivo di blocco parto e casa del parto.

L’esame completo dei dati sarà reso disponibile al più presto.

Abbiamo intervistato la consigliera regionale Silvana Denicolò prima del blitz all’ospedale Grassi. Questa intervista sarà aggiunta appena disponibile.

A. N.

P.S.

(Essendo da tempo attivista del M5S ho partecipato anch’io a questo evento in cui mi sono ritrovato nella duplice veste di attivista e cronista)

Alex Nasetti

 

Related Articles

Cerca nel sito

Log In

Seguici anche su

Commenti recenti

    Calendario articoli

    marzo: 2019
    L M M G V S D
    « apr    
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    25262728293031

    RSS Notizie dall’Italia e dal mondo